Lorenzo Pieri

Nato nel 1969, si forma artisticamente da autodidatta,  diplomandosi infatti all’Istituto Tecnico Agrario di Firenze 
e frequentando per breve tempo l’Accademia Cappiello. Comincia a lavorare subito presso lo studio di illustrazione Boni Galante (Firenze)  dove partecipa alla realizzazione di molte pubblicazioni  per note case editrici italiane e straniere. 
Nel 1995 è tra i fondatori dello Studio InkLink (Firenze)  che oltre a occuparsi di produzioni editoriali per case editrici 
quali Dorling Kindersley (UK), Orpheus Books (UK), Usborne PUBLISHING (UK),  Gallimard, DoGi Edizioni, Running Press, Giunti Gruppo Editoriale, Ilex,  Kingfisher, Ladybird, Macdonald Young Books, ecc.,  comincia a specializzarsi nella produzione di ricostruzioni archeologiche.
Da circa dieci anni è tornato in proprio e lavora nel campo del fumetto  come colorista digitale per numerose case editrici francesi (Delcourt e Soleil in particolare):  7 Missionnaires, Le Trône d’Argile: Le Chevalier à la hache,  L’homme qui n’aimait pas les armes à feu, Le casse: Gold Rush e Veillée funèbre per Delcourt,  Erik le rouge: Le sang des Vikings e La Rose & la Croix, Samurai XI Le sabre et le lotus per Soleil.
Tra i lavori artisticamente più prestigiosi Murena Le banquet (capitolo X) edito da Dargaud, colorato interamente ad acquerello.
Per dodici anni ha insegnato presso la Scuola Internazionale di Comics di Firenze  colorazione digitale e acquerello nel corso di fumetto, animazione e illustrazione.